SIM guida

Postazione per SIM GUIDA PC (rFactor, GTR2, Assetto Corsa), di seguito breve descrizione dei vari elementi

Postazione in configurazione guida, vista laterale/posteriore
Postazione in configurazione guida, vista laterale/posteriore
Dettaglio cambio e volante
Dettaglio cambio e volante
Postazione in configurazione guida
Postazione in configurazione guida

 

 

 

 

 

 

 

TEST POSTAZIONE


H-SHIFTER + SEQUENZIALE

H/seq shifter
H/seq shifter

 

Cambio a 6 marce + RM H pattern, oppure sequenziale AVANTI/INDIETRO. Una volta innestata la marcia, la leva è tenuta da in posizione mediante una sfera, spinta da molla, che impegna delle scanalature realizzate sull’albero che si sposta longitudinalmente. L’innesto della retromarcia, posta a sinistra a fianco della prima,  può avvenire solo dopo aver disinnestato un blocco meccanico il quale permette un ulteriore spostamento trasversale.

Funzione sequenziale : inserendo una spina ed una piastra per bloccare lo spostamento trasversale, al cessare della forza applicata, il cambio ritorna automaticamente al centro.

 

Descrizione componenti
Descrizione componenti
Descrizione componenti
Descrizione componenti

I microswitch sono gestiti da un circuito elettronico con microcontrollore PIC che, in base alle combinazioni, simula la pressione del tasto corrispondente alla marcia innestata oppure, a scelta, realizza un opportuno numero di pressioni sui pulsanti UP/DOWN (es : passando da sesta a quarta due pressioni consecutive su DOWN, ecc) emulando quindi un comando sequenziale anche nella modalità H pattern. E’ inoltre gestito il terzo asse della pedaliera (frizione).

Centralina controllo Shifter+frizione
Centralina controllo
Shifter+frizione

 

VIDEO progettazione CAMBIO e collaudo postazione


PEDALIERA CON FRENO A CELLA DI CARICO

Pedaliera terminata
Pedaliera terminata

Realizzata in acciaio inox, con pedali che ruotano su cuscinetti radenti autolubrificanti, elettronica per la gestione degli estensimetri che leggono la deformazione della cella di carico (la quale misura la pressione applicata al freno) basata su microcontroller AVR 8 bit (ADC modalità differenziale con gain 200x, direttamente e senza operazionali esterni).

Boccola con riporto autolubrificante
Boccola con riporto autolubrificante
Dettaglio dell'estensimetro incollato sulla parte posteriore della cella di carico
Dettaglio dell’estensimetro incollato sulla parte posteriore della cella di carico

 

Dettaglio cella di carico
Dettaglio cella di carico
Controller cella di carico che, tra le varie funzioni, permette di selezionare la sensibilità del pedale freno.
Controller cella di carico che, tra le varie funzioni, permette di selezionare la sensibilità del pedale freno.

Un gommino cilindrico durezza 80 SHORE posto tra leva pedale e cella di carico realizza quello che, in un vero impianto frenante, è l’effetto dato dalla deformazione elastica dei vari componenti (pinze, flessione del firewall su cui è fissata la pompa, elasticità dei tubi, …).

Detttaglio gommino
Detttaglio gommino

TEST CELLA DI CARICO


 

MODIFICA VOLANTE Logitech DFP

Realizzazione di mozzo adattatore per montare un volante auto diametro 300 mm sulla meccanica Logitech DFP

A lavoro ultimato
A lavoro ultimato
Un logitech DFP
Com’era…
Particolare del "mozzo"
Particolare del “mozzo”
Piastra pulsanti
Piastra pulsanti
Volante OMP
Volante OMP

2 pensieri su “SIM guida”

  1. Ciao Pier, ti scrivo perché di recente mi sono avvicinato al mondo dei simulatori di guida ed anche io come te sono appassionato di elettronica e software. Ho acquistato un volante usato Logitech con force feedback da 35 euro e volevo via via evolvere. Siccome mi trovo un po’ a corto di contante ho pensato di potermi arrangiare partendo con l’auto-costruirmi una pedaliera decente. Non credo di avere grandi problemi a livello software e tolta un po’ di ruggine, nemmeno a livello di elettronica. Quello che per me è un campo nuovo è la meccanica.

    Come prima cosa vorrei capire bene se è il caso di farmi una pedaliera rovesciata come quelle delle auto di serie oppure, come hai fatto tu, orientarmi sullo stile F1, che poi ho visto essere largamente usato anche nelle vere competizioni.

    L’altra cosa per la quale vorrei chiederti aiuto, sono le dimensioni: larghezza della pedaliera, altezza profondità… Ma più di tutte le dimensioni dei pedali: larghezza del pedale, lunghezza dell’intera leva, interasse fra il centro di un pedale e l’altro.

    Ti chiedo tutto questo perché non posso permettermi di sbagliare più di tanto proprio per rientrare nei costi. Capisco che magari potrai essere geloso del tuo progetto e quindi capisco se per caso non vorrai darmi informazioni. Quello che ti chiedo sono le misure non dei singoli componenti, ma quelle di massima, in modo che tagliando barre e saldandone altre non butto via troppo materiale.

    Ti ringrazio anticipatamente e soprattutto… Complimenti per il tuo lavoro…

    Andrea
    (Su facebbok mi trovi come Marulla Andrea :-) )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *